I nostri obiettivi

Migliore tutela legale per gli animali

Il nostro principale obiettivo è ottenere una migliore tutela legale degli animali attraverso leggi più eque, al passo con l’evoluzione delle conoscenze scientifiche e adeguate all’attuale realtà sociale.

Il nostro approccio è basato sul massimo rigore scientifico e orientato alla risoluzione di problematiche in modo razionale e strategico.

Corretta applicazione delle leggi esistenti

Le norme esistenti a tutela degli animali sono poco conosciute o spesso applicate in modo insufficiente.

Per questo ci impegniamo per rendere il sistema legale più consapevole dell'esistenza di strumenti di prevenzione e repressione, sensibilizzando magistrati e forze dell'ordine a una maggiore attenzione per la tematica.

Il diritto animale: una storia ancora da scrivere

La collettività richiede con insistenza una maggiore attenzione verso gli animali. Siamo convinti che queste richieste vadano accolte, anche alla luce degli studi che hanno svelato la complessità delle menti animali e dimostrato che la distanza che separa gli esseri umani dalle altre specie è meno vasta di quanto possiamo pensare.

Negli ultimi decenni il diritto animale ha visto un notevole sviluppo, a causa del sedimentarsi di numerose normative specifiche, essenzialmente di matrice protezionistica. Tuttavia, questi progressi sono limitati e insufficienti, in quanto rappresentano solo primi timidi passi verso il riconoscimento di veri e propri diritti per gli animali.

Proprio in quanto gli sviluppi sono lenti, per elaborare strategie efficaci bisogna saper guardare lontano. Davanti a noi c'è una storia ancora tutta da scrivere: siamo certi che con il nostro impegno, riusciremo a ottenere importanti traguardi.

COSA VOGLIAMO CAMBIARE

Leggi antiquate

Le attuali leggi non sono al passo con l’avanzamento delle conoscenze etologiche e scientifiche. Nel codice civile, gli animali sono ancora qualificati come “beni mobili” e non esseri senzienti.

È necessario studiare e proporre soluzioni legislative per aggiornare le leggi vigenti. Per questo con la nostra campagna #EsseriSenzienti proponiamo l’inserimento della definizione di «esseri senzienti dotati di intrinseca dignità» nel codice civile.

Magistratura poco sensibile

I reati a danno degli animali sono considerati “meno gravi” e le indagini sono spesso sacrificate. Anche se arrivano in Tribunale, vi è scarso interesse a perseguire i colpevoli.

Promuoviamo la diffusione del diritto animale sin dall’Università. Abbiamo in programma specifiche iniziative per raggiungere e “sensibilizzare” la magistratura.

Deficit informativo e culturale

Vi è una scarsa conoscenza delle leggi a tutela degli animali, anche tra le categorie professionali.

Con eventi formativi gratuiti e la nostra rivista contribuiamo a diffondere la conoscenza delle leggi attuali, formando chi è chiamato ad applicarle.

Legislatore disattento

Da anni vengono proposti importanti passi in avanti già fatti in alti Stati. Innovative proposte di legge restano depositate nei cassetti.

Vogliamo stimolare un dibattito pubblico sul progresso del diritto animale, per rendere il Parlamento più incline a prendere decisioni.